San Nicolo’ porta sacchi ricolmi di chicchi di caffé per grandi e piccoli: dal gioco al gusto

San Nicolo’ porta sacchi ricolmi di chicchi di caffé per grandi e piccoli: dal gioco al gusto

Parole, colori, odori, sapori!
Si è svolto il terzo Cenacolo del caffè di Dicembre, dedicato alla festa per eccellenza dei bambini, San Nicolò. Anche gli adulti si sono divertiti nell’apprendere aspetti, forse non del tutto noti, riferiti alla sensorialità dell’aromatico espresso.

Certamente il caffè va guardato, annusato, toccato, ascoltato (ove possibile) e infine gustato. Il modo di fare ristorazione sta cambiando e sempre maggiormente i consumatori si attendono risposte all’altezza di tali cambiamenti. Infatti, si è sempre più alla ricerca di prodotti che permettano un coinvolgimento e di scoprire mondi lontani. Il nostro moderno consum-attore è talvolta anche più documentato di chi propone la bevanda più esotica ed italiana al mondo: il caffè, declinato al sensoriale, offre sensazioni e regala emozioni. Parallelamente a ciò, anche una innovativa scoperta che rivoluzionerà il modo di assumerlo per gli adulti: si è scoperto che bere un certo numero di tazzine faccia bene alla pelle, quindi sensorialità e benessere.

I più giovani hanno avuto il loro momento di divertimento attraverso l’uso di fogli con “macchie di caffè” e una matita colorata, sempre utile per tracciare qualche segno che renda più evidente quello che la forma delle macchie suggerisce a ciascuno. Salvo poi girare il foglio e vederci tutt’altra cosa. Suggestionati dei pensieri di Bruno Munari (da cui il Mini-Mu) sono stati letti alcuni brani tratti dal libro “Storia di una caffettiera”, di Riccardo Pazzaglia.

Ora locale

  • Fuso orario: America/New_York
  • Data: Dic 06 2018
  • Ora: 12:00 - 14:00

Luogo

Starhotels Savoia Excelsior Palace